Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Alessandra Gargiulo, passione sì, ma con prudenza. Sicurezza stradale, velocità da codice e perché no, una bella benedizione. Del resto, per ogni biker che si rispetti la propria moto è una di famiglia, inseparabile compagna d’avventure «on the road». Per questo, il forum di «NapoliMoto.it» non ci ha pensato due volte organizzando per oggi la prima motobenedizione napoletana. L’appuntamento è alle ore 11 alla chiesa San Giovanni dei Fiorentini, vicino piazza degli Artisti, dove ogni motociclista potrà far benedire il suo gioiello a due ruote. Harley, supersport, anche scooter saranno parcheggiati nell’area antistante la chiesa al cui interno saranno esposte in bella mostra altre due moto. Qui, tutti i centauri ascolteranno un collegamento telefonico con il cardinale Sepe. Poi si tornerà fuori per ricevere dal parroco la benedizione accanto alla proprio moto. «Nel nord Italia esistono già le motobenedizioni, l’anno scorso ne fu organizzata una anche in piazza San Pietro alla presenza del Papa – spiega Marco Fossa, socio fondatore di «NapoliMoto.it» con Riccardo Finizio, Alfredo Basta e Luigi Di Lecce. Noi però abbiamo voluto portare l’evento per la prima volta a Napoli». Sotto, quindi, con volantini e tam tam sul web, come fu per lo scorso motoraduno estivo che portò a sfilare per le vie di Napoli quasi 200 motociclette. «Dimostrammo che può esserci divertimento anche rispettando le regole e quest’anno, a luglio, lo ripeteremo» conclude Fossa. Perché «NapoliMoto.it», nato nel 2008 come forum virtuale, è oggi una delle maggiori community di motociclisti campani. Ogni sabato, dopo le 11, immancabile incontro a viale Virgiliano: casco in testa e luci accese.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone