Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Ancora pochi giorni e sarà finalmente possibile vedere dal vero la versione definitiva dellaMatchless Model X Reloaded, che sta per essere ultimata prima di essere presentata all’Eicma di Milano, ad inizio Novembre. Non una “semplice” motocicletta, ma un tassello importante dello stile di vita Matchless: mix di innovazione, eleganza, design, tradizione inglese e storia centenaria.

Model X Reloaded è il frutto tangibile di un progetto nato nel rispetto del lavoro di Henry Collier, che fondò nel 1899 la Matchless Motorcycles, destinata a diventare in seguito la più importante Azienda motociclistica inglese.

Model X Reloaded richiama le scelte e gli stilemi che hanno caratterizzato la produzione della Casa in passato. Design, tecnica, lavorazione dei materiali, posizione dei marchi, la particolare colorazione delle parti cromate: tutto è stato analizzato con attenzione. Model X Reloadedvuole rappresentare la visione attuale dello stile Matchless.

MatchlessModelXReloaded_2I Collier, padre e figli, si dimostrarono imprenditori lungimiranti, creando un mondo intorno all’ “oggetto” motocicletta. La Matchless fu il primo costruttore ad occuparsi di sicurezza, creando un reparto che progettava capi di abbigliamento pensati per la protezione del motociclista: dagli anni ’20 ai ’40 sviluppò un grande know-how nella pelle, concentrandosi nelle gare di velocità; nel primo dopoguerra si specializzò anche nel tessuto per  l’off-road, testato in gara dal grande Malcom Smith, vera icona dell’enduro e del motocross.

L’attuale studio di design Model X Reloaded, come tutti i modelli che lo hanno preceduto nella lunga storia di Matchless, ha riservato grande importanza all’innovazione, tanto che la motocicletta vanta ben 12 brevetti per altrettante soluzioni tecniche inedite.

 

Continua a leggere su ItaliaOnRoad.it >>

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone