Ad Assen Nicholas Spinelli conquista una vittoria sorprendente in Gara 1, mentre Razgatlioglu trionfa in Gara 2, con Bautista che guida la classifica del campionato. Prossima tappa a Misano

Al TT Circuit Assen, il cuore pulsante delle corse motociclistiche, ha ospitato la terza tappa del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike, offrendo agli appassionati un weekend ricco di emozioni e gare combattute, con esiti sorprendenti.

In Gara1, infatti, è da rimarcare il debutto memorabile di Nicholas Spinelli, che ha vinto la prima manche grazie a una scelta di gomme intermedie che si è rivelata perfetta per le condizioni miste del tracciato. L’ex pilota del CIV Supersport, sostituto dell’infortunato Danilo Petrucci nel Barni Spark Racing Team, ha mantenuto i nervi saldi anche quando il meteo è migliorato, e i piloti con le slick hanno iniziato a recuperare. La bandiera rossa, esposta al 13° giro per una perdita d’olio dalla Yamaha di Locatelli, ha poi concluso la gara prematuramente, garantendo  il trionfo al campione tricolore Moto3 2019.

Alle spalle di Spinelli, Toprak Razgatlioglu (ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team) e Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati), hanno lottato per il secondo posto, con il turco che ha superato il campione in carica nell’ultima chicane prima dell’interruzione. La top5 è stata completata da Remy Gardner del GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team e Alex Lowes del Kawasaki Racing Team WorldSBK, rispettivamente quarto e quinto.

Nella Tissot Superpole Race, invece, Alvaro Bautista è tornato a vincere dopo una rimonta impressionante. Una prova di forza notevole quella dello spagnolo, che, dal punto di vista cronometrico, ha staccato nettamente il resto del gruppo nei 10 giri in programma, ad iniziare dal compagno di squadra Nicolò Bulega, leader fino al penultimo passaggio, e Alex Lowes, terzo al traguardo.

Anche in Gara 2 la tensione è rimasta alta con Razgatlioglu e Bautista che hanno offerto uno spettacolo di sorpassi mozzafiato. Il portacolori della BMW, partito dalla nona posizione, ha scalato rapidamente la classifica e ha preso il comando su Bautista con una staccata delle sue all’ultima chicane, resistendo fino alla fine sotto una leggera pioggia che ha aggiunto incertezza alla gara. L’australiano Remy Gardner ha tagliato il traguardo in terza posizione, ottenendo il suo primo podio nel WorldSBK, mentre Andrea Iannone (Team GoEleven) e Andrea Locatelli (Pata Prometeon Yamaha) hanno completato la top5.

La classifica del campionato ora vede Alvaro Bautista in testa con 123 punti, seguito da Razgatlioglu a 117 punti. Bulega è terzo con 109 punti, e Lowes segue a breve distanza con 93, mantenendo la lotta per il titolo aperta e avvincente.

Il prossimo appuntamento per i protagonisti del WorldSBK sarà a Misano, un’altra pista iconica per il campionato, il 14-16 giugno, promettendo ulteriori sfide e spettacolo nella lotta per il campionato.

L’articolo WorldSBK – Assen imprevedibile: Spinelli debutta con una vittoria. Sfida aperta tra Bautista e Razgatlioglu proviene da ItaliaOnRoad – Rivista Italia Motori.

WorldSBK – Assen imprevedibile: Spinelli debutta con una vittoria. Sfida aperta tra Bautista e Razgatlioglu