Pecco Bagnaia vince la Sprint Race del Mugello riducendo a 27 punti il divario in classifica da Jorge Martin, caduto alla San Donato all’ottavo giro. Marc Marquez è secondo, seguito da Pedro Acosta

Il Mugello Circuit ha visto Pecco Bagnaia sfatare finalmente la maledizione delle Sprint Race, ottenendo il suo primo successo stagionale nella gara breve del sabato. Il pilota della Ducati ha dominato dallo start alla bandiera a scacchi, mantenendo un ritmo infernale che gli ha permesso di tenere a distanza gli avversari. Partito fortissimo dalla prima fila, Bagnaia ha subito preso la testa, respingendo gli attacchi dei rivali. La vittoria del Campione del Mondo in carica assume ancora più valore considerando la caduta del leader della classifica iridata, Jorge Martin, che è scivolato in ingresso della San Donato nell’ottavo giro, riducendo così il divario in classifica a 27 punti.

La gara è stata comunque ricca di colpi di scena fin dalle prime battute. Con Bagnaia in fuga, Marc Marquez si è liberato rapidamente di Brad Binder, portandosi al quarto posto, mentre al terzo giro, un incrocio di traiettorie con contatto tra Enea Bastianini e Jorge Martin alla San Donato, ha visto il romagnolo finire a terra. Questo ha permesso a Marquez di piazzarsi dietro Martin, con Bagnaia che ha potuto allungare ulteriormente. All’ottava tornata è arrivato il colpo di scena con la caduta di Martin, che ha esagerato alla staccata della San Donato ed è scivolato, lasciando via libera ai suoi rivali. Nonostante Marquez abbia provato a ridurre il distacco, Bagnaia ha mantenuto il controllo fino alla fine, conquistando la vittoria, con lo spagnolo che ha ottenuto il suo sesto podio consecutivo tra Sprint e gare lunghe, riportandosi a -32 da Martin.

Pedro Acosta ha completato il podio, dimostrando ancora una volta il suo talento, e meritando la promozione nella squadra ufficiale KTM per il prossimo anno. Franco Morbidelli ha ottenuto un ottimo quarto posto, il suo miglior risultato in sella alla Ducati, segno che il feeling con la Desmosedici GP sta crescendo, mentre Maverick Vinales, in sella all’Aprilia ufficiale, ha completato la top 5 senza mai riuscire a lottare per il podio.

Brad Binder, partito 13°, ha concluso sesto dopo un’incredibile rimonta. Fabio Di Giannantonio è risalito dal 14° posto in griglia per tagliare il traguardo settimo, seguito da Alex Marquez e Aleix Espargaro, che ha chiuso la zona punti. Marco Bezzecchi ha terminato solo 11°, ancora alle prese con problemi sulla GP23 della Pertamina Enduro VR46.

Le Case giapponesi hanno vissuto un’altra giornata nera: dopo prove promettenti, Alex Rins ha chiuso 13°, mentre il suo compagno Fabio Quartararo è caduto nel corso del primo giro dopo un contatto con Miguel Oliveira. Johann Zarco è stato il migliore tra le Honda, chiudendo 15°, mentre Luca Marini ha terminato ultimo, dietro anche alla wild card Lorenzo Savadori.

Foto: Bonora Agency









L’articolo MotoGP – Bagnaia domina la Sprint del Mugello, Marquez e Acosta completano il podio. Caduta per Martin proviene da ItaliaOnRoad – Rivista Italia Motori.

MotoGP – Bagnaia domina la Sprint del Mugello, Marquez e Acosta completano il podio. Caduta per Martin